Al primo incontro

Al primo incontro ho
messo l’abito rosso
coi cavalli
il rosso per sedurti i
bianchi cavalli per
scapparti (credevo
e sbagliavo)
tutti li ho consumati
a starti dietro
fino all’ultimo
che mi abbandona ora
steso ai piedi del letto
del fiume secco
la pancia che grida sete
riflessi di luce non sua
fanno più bianca la criniera
un po’ d’argento sui neri
occhi, chiusi

era il più giovane e
bello, anche lui
mi hai sfinito

fumaretta gambette
(e.z.)

Annunci
Al primo incontro

mi hai guardati i / polsi

mi hai guardati i
polsi appena
sbucati dall’inverno
del maglione
sento le assetate sfere
degli occhi studiarmi
le vene

la sete assecondo
girando le maniche
offrendo l’odore
la visione della
pelle bianca
bianca bianca

su un foglio disegni
perfetto il bianco

e più non ho i polsi

le vene zampillano
verdi gallerie interiori
si aprono di rosso
rosso più rosso

(ferito è il foglio e non il braccio
è questa e nient’altro la malinconia)

 

(e.z.)

17467582_1616050748409029_472419458_n m

mi hai guardati i / polsi