Mi ami così spettinata? – Elena Zuccaccia

Qui Alessandro Canzian, incontrato al Premio Carducci in Carnia, parla di me (e io lo ringrazio).

Alessandro Canzian

11667380_1107950662552376_399001517046952622_n (2)

View original post 832 altre parole

Annunci
Mi ami così spettinata? – Elena Zuccaccia

l’artista

gli usuali aggettivi di possesso
con te io non li conosco
potrei al massimo azzardarmi ad
infilarmi nel plurale
confondendomi nel mucchio tra il
resto
allora potrei anche provare a dire
nostro
e accaparrarmi quanto di te rimane
:
brandelli di fegato
non certo di prima scelta
non opzionati da chi ha preferito tenersi
parti meno usurate
– il cuore, ad esempio, tra le più ambite
appare intatto
rivendibile come nuovo
mai usato

 
(Elena Zuccaccia)

 
(poesia finalista al Premio Carducci in Carnia ne Il Comune Rustico)

l’artista